Insights / Blog

Tableau 2023.1: tutte le novità

Tableau-2023.1

È finalmente arrivata la prima release Tableau dell’anno 2023, andando ad aggiungere come sempre ulteriori funzioni che rendono ancora più facile l’analisi e la scoperta di insights per analisti e utenti business.

Le features più interessanti di Tableau 2023.1 riguardano l’Accelerator Data Mapping, i miglioramenti tra Tableau e Slack e gli Identity Pools.

È possibile scaricare la nuova versione di Tableau 2023.1 dal portale web. Iniziamo quindi ad esplorare le diverse features rilasciate con la nuova versione.

Accelerator Data Mapping

Il Data Mapping è una funzionalità di Tableau 2023.1 che consente di accelerare il processo di creazione di visualizzazioni in Tableau, migliorando le prestazioni della connessione ai dati e dell’elaborazione delle query. Questa funzionalità utilizza una tecnologia di mapping che consente di creare una mappa tra i dati sorgente e i dati di output, in modo che Tableau possa creare visualizzazioni in modo più efficiente.

In pratica, l’accelerator data mapping di Tableau 2023.1 consente di creare una cache dei dati utilizzati in precedenza per le visualizzazioni, che può essere utilizzata per accelerare le query successive. In questo modo, le query di dati possono essere elaborate più rapidamente, migliorando le prestazioni delle visualizzazioni e riducendo i tempi di attesa per gli utenti.

Consente di configurare il mapping dei dati in modo flessibile, in modo da adattarsi alle specifiche esigenze di un’organizzazione o di un progetto. Ad esempio, è possibile configurare il mapping per includere solo i dati più importanti o per escludere dati sensibili o di bassa priorità.

 

Miglioramenti tra Tableau e Slack

Tableau for Slack è una novità di Tableau 2023.1, che integra Tableau con la piattaforma di messaggistica Slack. Consente agli utenti di Slack di visualizzare e condividere report e dashboard di Tableau direttamente all’interno dell’interfaccia di Slack.

In pratica, consente di collegare i report e i dashboard di Tableau a un canale di Slack o a un messaggio diretto, in modo che gli utenti di Slack possano visualizzarli senza dover uscire dall’ambiente di lavoro di Slack. Inoltre, gli utenti possono anche interagire con i report di Tableau all’interno di Slack, ad esempio filtrare i dati o aggiornare i parametri.

Tableau for Slack offre numerosi vantaggi, tra cui:

  • Collaborazione semplificata: gli utenti di Slack possono collaborare sui report e sui dashboard di Tableau senza dover cambiare ambiente di lavoro.
  • Accesso immediato ai dati: i report di Tableau possono essere condivisi in tempo reale con gli utenti di Slack, consentendo loro di visualizzare i dati più aggiornati.
  • Personalizzazione: è possibile personalizzare l’integrazione di Tableau for Slack in modo da soddisfare le esigenze specifiche dell’organizzazione o del progetto.
  • Sicurezza: i dati e le informazioni di accesso sono protetti e gestiti in modo sicuro, garantendo la sicurezza e la privacy delle informazioni dell’organizzazione.

Titoli degli assi dinamici

È una funzionalità di Tableau 2023.1 che consente di creare titoli dinamici per gli assi di un grafico. In pratica, questa funzionalità consente di creare titoli degli assi che cambiano in base alle selezioni dell’utente.

Si tratta di una funzionalità molto semplice ma molto richiesta dalla data community negli ultimi anni.

Identity Pools per Tableau Server

Gli Identity Pools sono uno strumento che consente a chi amministra Tableau Server di definire una o più fonti di autenticazione esterne. Questo significa che gli utenti possono utilizzare le loro credenziali di un’altra fonte di autenticazione per accedere a Tableau Server, come ad esempio le credenziali dell’account aziendale o di un altro provider di autenticazione di terze parti come Google o Microsoft.

L’utilizzo degli Identity Pool semplifica l’accesso degli utenti, che non dovranno ricordare diverse combinazioni di nome utente e password per accedere ai vari sistemi. Inoltre, gli amministratori possono gestire in modo centralizzato l’autenticazione degli utenti, semplificando la gestione delle autorizzazioni e aumentando la sicurezza complessiva del sistema.

User Attribute Functions (UAFs)

Le User Attribute Functions (UAFs) sono nuove funzioni che si possono usare in Tableau per recuperare le informazioni degli utenti e utilizzarle per personalizzare i fogli di lavoro o i dashboard:

  • UserAttribute()
  • UserAttributeIncludes()

Questo significa che si possono creare filtri, visualizzazioni e azioni basate su informazioni specifiche dell’utente, come il ruolo o il gruppo di appartenenza. Ad esempio, si può creare una visualizzazione che mostra solo i dati relativi al dipartimento dell’utente, o un filtro che permette all’utente di selezionare solo le opzioni disponibili per il proprio ruolo.

Le UAFs sono molto utili quando si hanno molti utenti che devono accedere ai dati e le informazioni visualizzate devono essere personalizzate in base ai ruoli o alle preferenze degli utenti. Possono essere usate in diverse “zone” di Tableau, come nei campi calcolati, nei filtri, nelle azioni o nella gestione dei permessi di accesso ai dati.

Inoltre, le UAFs sono disponibili anche in Tableau Server, dove possono essere utilizzate per personalizzare le visualizzazioni in base alle informazioni dell’utente che sta accedendo, come ad esempio il nome o il ruolo.

Tableau 2023.1

Additional Security Policies

Le Additional Security Policies (ASP) per la versione Tableau Mobile sono delle funzionalità di Tableau Mobile che aiutano gli amministratori a impostare ulteriori politiche di sicurezza per proteggere i dati aziendali e limitare l’accesso a Tableau Mobile. Le ASP funzionano come un’aggiunta alle funzionalità di sicurezza esistenti di Tableau Server: gli amministratori possono definire diverse politiche di sicurezza, come ad esempio la prevenzione della condivisione dello schermo e degli screenshot (solo per Android), rilevamento dei Jailbreak e dei malware.

Tableau Catalog: Mixed-content search

Funzionalità che fa parte di Tableau Catalog, quest’ultimo consente di gestire e organizzare i dati utilizzati nelle visualizzazioni e nei report di Tableau. La funzionalità Mixed-content search di Tableau Catalog permette di cercare e trovare facilmente contenuti misti, cioè contenuti che provengono da diverse origini dati.

In pratica, Mixed-content search è possibile cercare contenuti che utilizzano dati provenienti da diverse origini, ad esempio tabelle di database, file Excel e connessioni cloud.

Supponiamo ad esempio di dover trovare tutte le visualizzazioni e i report che utilizzano un determinato campo di dati. Utilizzando Mixed-content search, è possibile cercare il campo desiderato e ottenere un elenco completo di tutte le visualizzazioni e i report che lo utilizzano, indipendentemente dalla loro origine dati.

Per quanto riguarda Tableau Prep, il prodotto della famiglia Tableau pensato per semplificare il processo di preparazione dei dati per l’analisi, sono state rilasciate un paio di features interessanti:

Tableau Prep: External Connector Gallery Integration

I connettori dati sviluppati dai partner tramite il Tableau Exchange sono ora disponibili nella sezione “Connettori aggiuntivi” nella schermata di connessione di Tableau Prep Builder. Con questa aggiunta, è possibile scoprire e connettersi facilmente a questi connettori esterni, da cui combinare, modellare e pulire i propri dati.

Miglioramenti Tableau Prep Input Step

Nello step di input di Tableau Prep, ora è possibile selezionare più colonne contemporaneamente. Ciò evita di dover selezionare singolarmente le colonne per nasconderle o rimuoverle. È inoltre possibile utilizzare un filtro di data relativa per i tipi di dati DateTime al fine di rimuovere dati obsoleti. Questi miglioramentiaiutano a unificare l’esperienza tra i diversi steps di Tableau Prep.

Tableau 2023.1

Source Row Number in Tableau Prep

Ora è possibile mantenere l’ordine di origine di Microsoft Excel o dei file di testo (.csv) includendo il “Numero di riga di origine” nella fase di input in Tableau Prep. Questo è utile per identificare l’ordine di origine dei dati quando non ci sono campi disponibili che definiscono l’ordine.

Tableau è sempre pronto a sorprenderci con nuovi aggiornamenti e miglioramenti dei suoi prodotti. Ora è il momento di mettersi al lavoro e sfruttare questi miglioramenti.

Per ulteriori domande su Tableau vi invitiamo a contattarci all’indirizzo: info@theinformationlab.it

Speriamo che questo articolo vi abbia incuriosito e che continuiate a seguire il nostro blog.

Vi diamo appuntamento alla settimana prossima con altri consigli sulle nuove features di Tableau

Alla prossima!

Blog
Data democratization strategy

Data democratization strategy: ecco perché implementarla

La data democratizazion strategy è sempre più centrale al giorno d’oggi. In un mondo guidato...

Blog
data visualization

Data visualization: sapevi che l’AI può aiutarti?

Il mondo del marketing è in costante evoluzione e la data visualization, in particolare, sta...