<< Back

Blueprint: come rendere la tua azienda data driven in 9 step – Agility

Cos’è Blueprint?

Tableau Blueprint è un percorso step-by-step per trasformare la tua organizzazione in chiave data-driven. L’obiettivo è diventare un’azienda nuova, che prende decisioni strategiche basate sui dati.

Abbiamo già spiegato come Blueprint può aiutarci. Ma facciamo un ulteriore step. Non importa se ci troviamo a un punto zero, nella situazione in cui l’analisi moderna e self-service è qualcosa che manca totalmente in azienda, oppure se è già iniziato il nostro viaggio per ampliare, approfondire o scalare l’uso dei dati. Tableau Blueprint ci aiuterà a raggiungere l’obbiettivo.

Nella scorsa puntata abbiamo introdotto le 3 core capabilities che ogni azienda dovrebbe sviluppare. Oggi ci concentriamo sul primo workstream, quello relativo alla flessibilità.

Un ambiente flessibile

Per raggiungere l’obiettivo e trasformarci in un’azienda data driven, occorre tenere presente che l’ambiente dei dati cresce, si muove e cambia costantemente. Alcuni esempi? Gli utenti probabilmente aumenteranno man mano che l’adozione di un tool come Tableau diventa capillare in azienda, vengono aggiunte fonti dato, si sviluppano nuovi contenuti.

Cosa significa tutto questo? L’ambiente deve essere distribuito e configurato in modo flessibile, per continuare a crescere di pari passo con le esigenze dell’azienda. Richiede dunque alcune attività fondamentali di monitoraggio e manutenzione, per crescere e adattarsi in modo coerente alla struttura aziendale.

blueprint-agility

La flessibilità è una capacità in cui troviamo della aree di interesse specifiche. Il primo step consiste ovviamente nell’installazione e nella configurazione del software. Tableau Blueprint mette a disposizione indicazioni rigorose sul modo migliore per costruire, dimensionare e proteggere l’ambiente operativo. Ci aiuterà, insomma, a partire col piede giusto. Ma, una volta iniziato il percorso, un’installazione e configurazione corretta non è abbastanza.

Il segreto per rendere l’ambiente flessibile è il monitoraggio. Tableau Server deve essere monitorato, valutando i parametri dell’hardware e delle applicazioni, per ricavare e archiviare tutte le informazioni che ci consentiranno di ottimizzare l’ambiente via via che insorgono dei cambiamenti.

La fase di manutenzione accompagna i clienti nell’esecuzione dei test di carico, nella pianificazione delle capacità e negli aggiornamenti.

Monitoraggio

Un monitoraggio continuo e proattivo è una delle attività principali per operare e supportare l’implementazione su larga scala, ma anche soddisfare le aspettative di rendimento della platea di utenti che si appoggia ai nostri sistemi. Man mano che il numero di utenti cresce, così come l’utilizzo di tool di analytics, Tableau diventa mission-critical per prendere decisioni basate sui dati.

Un’implementazione “set-it-and-forget-it” risulterà inadeguata per supportare la crescita aziendale.

Una volta integrato Tableau con l’architettura aziendale, inclusi hardware, rete, database e applicazioni, diventa fondamentale comprendere come tutto interagisce, così da ottimizzare il monitoraggio di routine
dalle prestazioni alla risoluzione dei problemi. Il monitoraggio può avvenire grazie a una combinazione di risorse: dai tool che misurano l’utilizzo dell’hardware, ai dati dal repository di Tableau Server, così come strumenti esterni per comprendere e monitorare lo stato di Tableau Server e come vengono utilizzate le dashboard e le basi dato che abbiamo pubblicato.

Manutenzione

Le attività di manutenzione regolari manterranno l’implementazione di Tableau in esecuzione in ottime condizioni, senza degradi a livello di performance. L’obbiettivo sarà rendere operativi i processi di gestione del cambiamento, per supportare un maggiore utilizzo degli strumenti di analisi, tra cui ottimizzazione delle prestazioni, test di carico, pianificazione della capacità e aggiornamenti.

I dati che scaturiscono dalle attività di monitoraggio rimangono cuore e motore di molte decisioni in termini di manutenzione. Gli amministratori controlleranno lo stato del server, così come le attività, gestendo quelle pianificate ed eseguendone altre, in una modalità di maintenance proattiva.

Ma quali sono le possibili attività?

  • Active Directory Syncronization
    Se stai utilizzando l’autenticazione di Active Directory, dovresti sincronizzare tutti i gruppi di Active Directory ad intervalli regolari, utilizzando la scheda Generale della pagina Impostazioni di Tableau server.
  • Backup/Restore
    Amministrare Tableau Server significa anche eseguire backup giornalieri dei relativi dati, per garantire che venga eseguito con perdite minime. Grazie a Tableau Services Manager (TSM) è possibile eseguire il backup e il ripristino dei dati di Tableau, incluso il database PostgreSQL, che memorizza i workbook e i metadati degli utenti, i file di estrazione dei dati, le impostazioni di configurazione e file di registro.
  • Database Maintenance
    La manutenzione del database crea spazio libero sul server, eliminando i vecchi file, incluso il log file, file temporanei e righe dalla tabella http_requests.
  • Load Testing
    I test di carico ti aiutano a capire la capacità di Tableau Server rispetto all’ambiente dati, carico di lavoro e utilizzo. Il carico di lavoro e l’utilizzo cambieranno ogni volta in cui verranno creati nuovi contenuti o aggiunti nuovi utenti. Per questo motivo i test di carico dovrebbero essere condotti da due a quattro volte l’anno in concomitanza con eventuali aggiornamenti.
  • Capacity Planning
    Per garantire prestazioni ottimali e una capacità sufficiente per gestire carichi di lavoro maggiori, è necessario pianificare la crescita. La pianificazione della capacità ti consente di essere reattivo al maggiore utilizzo e alla rapidità adozione in tutta l’organizzazione garantendo il mantenimento di un margine sufficiente e riducendo i conflitti sulle risorse condivise.
  • Resource Management
    Mentre i site administrator dovrebbero mantenere contenuti aggiornati e pertinenti sui loro siti, gli amministratori del server hanno la supervisione dell’intero server e di come sono utilizzate le risorse.
  • Upgrades
    Pianificare a aggiornare Tableau Server

E poi…

L’ambiente è pronto, ben dimensionato e flessibile. Ma diventare un’azienda data-driven non è solo questione di architettura e potenti mezzi tecnici. Nel prossimo articolo di questa serie approfondiremo un secondo fondamentale workstream, relativo alle competenze. Cosa significa? Semplice: affinché un’azienda abbia successo con i dati, occorre che i suoi utenti sappiano utilizzarli.

Alla prossima puntata!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.