Insights / Blog

Ecommerce e analytics: come usare i dati per aumentare le vendite

Ecommerce analytics

Ecommerce e analytics formano un binomio destinato nell’immediato futuro a condizionare profondamente le modalità di vendita, online e offline. L’impatto che i dati hanno sulla vendita digitale, però, appare evidente già adesso, apportando una serie di vantaggi alle organizzazioni. 

L’analisi dei dati per i “negozi digitali”, infatti, consente alle imprese di approfondire eventi e fenomeni esterni, e di interpretare il patrimonio informativo aziendale in modo da estrapolare insight per formulare previsioni più accurate e migliorare i processi decisionali

Qual è il contributo degli ecommerce analytics?

Quando parliamo di ecommerce analytics ci riferiamo al processo di raccolta, pulizia e categorizzazione dei dati che provengono dai differenti canali digitali di un’azienda (in primis, dal sito ecommerce) e che, in diversa misura e a vario titolo, esercitano un’influenza su un esercizio commerciale e sulle sue attività di vendita. I dati, in questo contesto, possono essere utilizzati per comprendere i cambiamenti nel comportamento dei clienti e le tendenze degli acquisti online

Prevedere il modo in cui i clienti agiranno è, infatti, un passaggio strategico per costruire con loro relazioni più significative. Grazie a questo approccio data-driven, i Sales hanno a disposizione risorse informative accurate su cui basare le loro iniziative e riescono, quindi, a:

  • mettere in campo attività più efficaci;
  • monitorare la pipeline in tempo reale;
  • raggiungere facilmente gli obiettivi di vendita. 

Tutti i vantaggi degli ecommerce analytics

Gli analytics sono fondamentali per il negozio virtuale perché consentono di prendere decisioni più informate, che generano a loro volta risultati migliori. I dati, infatti, consentono di raggiungere dei vantaggi strategici. Vediamo i principali nel dettaglio.

1. Misurare l’efficacia delle campagne di marketing e vendita

Gli ecommerce analytics possono aiutare le aziende a misurare il successo delle loro azioni di marketing e, sulla base dell’andamento delle metriche, allocare il budget in modo mirato rispetto alle diverse combinazioni di canali e contenuti.

2. Ottimizzare i prezzi, l’up-selling e le prestazioni dell’inventario

Grazie agli ecommerce analytics, è possibile avere accesso al quadro completo degli elementi che influenzano i prezzi per ogni segmento di consumatori. I negozianti possono usare queste informazioni per ottimizzare i prezzi a loro volta, sviluppare strategie di up-selling e rifornire l’inventario per rispondere in modo puntuale e dinamico alle richieste dei consumatori.

3. Utilizzare i dati dei clienti per personalizzare le singole esperienze

I dati consentono di gestire in maniera fluida l’experience di cliente e prospect, perché forniscono informazioni in tempo reale sui modi in cui questi interagiscono con lo store virtuale. 

Perché affidarsi al giusto consulente

Ogni volta che parliamo di ecommerce analytics, facciamo riferimento innanzitutto a scelte tecnologiche e strategiche su misura, che siano conformi a specifiche esigenze e forniscano una serie di funzionalità e risorse, come i dati previsionali di campagne e gli strumenti di reporting e analisi

Non solo: c’è da considerare anche che i canali digitali e l’ecommerce producono maggior valore quando riescono a offrire esperienze personalizzate. L’analisi dei dati, in questo senso, dà un apporto cruciale alla customizzazione dei piani di marketing e comunicazione: può portare a sviluppare una strategia data driven in grado di aumentare e consolidare il numero di clienti e, di conseguenza, incrementare il profitto, ridurre i costi e ottimizzare le catene di approvvigionamento.

Liberare il potenziale dei dati e usare la conoscenza che da essi deriva permette, in sostanza, di adattare più velocemente l’ecommerce alle richieste dei diversi target di destinazione. Per riuscire, però, a usare pienamente gli analytics, è indispensabile implementare un ecosistema di skill e tecnologie capace di supportare importanti processi di trasformazione e innovazione. 

Per questo, è necessario rivolgersi a consulenti specializzati nella promozione di una cultura Analytics-oriented, che sappiano creare progetti end-to-end sull’intera filiera del dato, dai DB fino alla visualizzazione e l’advanced analytics. Affidarsi alle competenze di un consulente garantisce, infatti, di massimizzare l’efficacia di dati e informazioni. Un’attività che, sul mercato, si traduce in enormi vantaggi competitivi: più vendite, più fidelizzazione e un’ottimizzazione di costi e attività. 

marketing e sales analytics

 

Tags
Blog
tool data visualization

Tool di Self Service Analytics per trasformare i dati in business

Permettere a tutti gli utenti aziendali di esplorare e analizzare i Big data per produrre...

Blog
Importare-i-dati-su-Trifacta

Importare i dati in Trifacta

Ora che abbiamo visto cosa si intende per Data Wrangling e quali sono i termini...