Insights / Blog

Snowflake per il Retail

snowflake-per-il-retail

Ciao a tutti e ben ritrovati nella nostra rubrica su Snowflake!

Oggi parliamo di Snowflake per il retail, un settore in rapido cambiamento e con grandi potenzialità da sbloccare grazie all’utilizzo dei dati.

Durante la pandemia che ci ha colpiti negli ultimi due anni, l’industria del retail ha dovuto fronteggiare una serie di importanti e repentini cambiamenti, dovuti ad un cambio di scenario sul mercato globale. Sta cambiando il modo in cui consumatori, fornitori e rivenditori interagiscono fra loro. In particolare, i canali digitali e l’eCommerce sono una risorsa da sfruttare  sempre di più e cresce l’esigenza di personalizzare l’esperienza dei consumatori ad ogni click.

In scenari così complessi i dati sono una risorsa preziosa sotto molteplici punti di vista. Un’analisi dei dati, infatti, può portare ad aumentare e consolidare il numero di clienti, incrementare il profitto e ridurre i costi, ottimizzare le catene di approvvigionamento.

Ad oggi ancora numerose organizzazioni del settore retail riscontrano problemi nel gestire i propri dati, spesso a causa della loro frammentazione e dispersione in data silos e infrastrutture rigide.

Vediamo in dettaglio quali possono essere le esigenze più comuni del retail e quali sono le soluzioni offerte da Snowflake per il retail.

Esigenze del retail

Personalizzare l’esperienza di ogni cliente.

Le aziende retail hanno necessità di creare un sistema che ottimizzi l’acquisizione di nuovi clienti e premi quelli già esistenti, creando prodotti personalizzati e migliorando il target delle campagne di marketing. Le piattaforme di eCommerce, i social media e in generale tutti i canali digitali offrono una enorme mole di dati da poter sfruttare in questo senso. E’ fondamentale disporre di un sistema veloce e flessibile per analizzare questi dati in tempo reale.
Esempio: un’analisi integrata di dati provenienti da social media, dati metereologici e delle vendite real-time può portare un’azienda che produce cibi pronti a prendere la decisione di aumentare la fornitura di piatti caldi in zone colpite dal freddo.

Ottimizzazione della supply chain.

Da una parte i consumatori si aspettano di trovare i prodotti disponibili da ordinare/comprare, ma dall’altra parte magazzini troppo pieni significa rischiare di non vendere la totalità dei prodotti e subire una perdita. Per questo è importante ottimizzare la supply chain per pianificare e prevedere nel modo più accurato possibile le quantità da inventariare, permettendo quindi di ridurre i costi e aumentare il profitto. I fornitori hanno bisogno di ricevere dati dai rivenditori per aumentare i volumi nei magazzini in base alla domanda. Affinché queste operazioni siano agevoli e veloci, è necessario che i dati siano condivisibili e trasmissibili real-time in modo sicuro.

Monetizzazione dei dati

Utilizzo di dati esterni all’organizzazione.

Le grandi organizzazioni del settore retail hanno enormi quantità di dati da poter valorizzare all’interno della società, ma non solo. La possibilità di usare dati anonimizzati sui consumatori e sulle transazioni provenienti da altre società è un grande valore aggiunto per le analisi dell’azienda, ma è anche un punto delicato, a causa delle numerose informazioni sensibili e anche della qualità dei dati provenienti dall’esterno che spesso possono essere inconsistenti o mal strutturati. Tutto ciò significa lunghi tempi di acquisizione, pulizia e organizzazione del dato.

Le soluzioni di Snowflake per il Retail

  • La struttura totalmente su cloud di Snowflake abbandona il concetto di data silos: lo storage dei dati è ottimizzato in un unico posto, preservando l’integrità e la coerenza dei dati che non vengono frammentati. Inoltre i data warehouses rendono Snowflake altamente performante, flessibile e scalabile in tempo reale.
  • Il Data Sharing è una funzionalità di Snowflake che consente di condividere dati in modo sicuro e veloce, senza dover creare copie dei databases, mantenendo quindi il controllo sulla qualità e l’integrità del dato, che viene condiviso in tempo reale e pronto per essere usato.
  • Data Marketplace: è una piattaforma online pensata per le aziende che vogliono condividere, comprare o vendere dati in modo sicuro e rapido. In questo modo Snowflake offre anche la possibilità ad una azienda di diventare un data provider e trarre beneficio dalla monetizzazione dei propri dati.

Sono tanti gli use cases di società di retail che hanno iniziato a usare Snowflake traendo grandi vantaggi (Asics, Sainsbury’s, KraftHeinz, hp per citarne alcune).

Se volete approfondire l’argomento e leggere testimonianze di alcuni casi specifici, vi invitiamo a dare un’occhiata a questa pagina.

Speriamo che questo articolo vi abbia interessato!

Per ulteriori domande su Snowflake vi invitiamo a contattarci all’indirizzo: info@theinformationlab.it

Alla prossima! ❄️

Blog
output-e-risultati-in-trifacta

Ottenere output e risultati in Trifacta

Ciao e bentornato nel nostro periodico appuntamento con la rubrica dedicata a Trifacta! Questo fa...

Blog
Market Basket Analysis

Market Basket Analysis: 5 modi in cui migliora la customer retention

Dati, Analytics e Business intelligence rivoluzionano il mondo del Retail. Un chiaro esempio è rappresentato...