<< Back

Software di Business Intelligence perché scegliere The Information Lab

Essere autonomi nell’interpretazione e analisi dei dati mediante l’utilizzo di software di business intelligence di semplice e intuitiva fruizione: è la mission di The Information Lab, l’azienda nata nel 2009 da un’idea del fondatore Tom Brown a Londra. Brown proveniva dal mondo della consulenza in ambito business intelligence dove aveva sperimentato le difficoltà che gli uomini di business incontravano nell’utilizzare i software di business intelligence.

Da qui la decisione di proporre due strumenti, Tableau e Alteryx, che consentono la comprensione del dato anche a quanti non possono contare su competenze informatiche, abilitando cioè la self service analytics.

È importante ricordare che tra i plus che caratterizzano l’offerta di The Information Lab vi è la community che si è venuta a creare attorno al brand che è riconosciuto a livello internazionale quale esperto di riferimento nell’ambito dei software di business intelligence.

Self service analytics, il significato pratico

Utilizzando software di business intelligence che permettano la self service analytics significa, in pratica, oltre a superare i limiti di adozione degli strumenti stessi dettati da mancanza di skill specifiche, promuovere maggiore comunicazione tra team e, in generale, facilitare la condivisione di conoscenza in azienda.

Sfruttare questa tecnologia serve anche per risolvere un problema molto diffuso che è quello della mancanza di data analyst. Secondo i dati 2019 dell’Osservatorio Big Data Analytics & Business Intelligence del Politecnico di Milano il 77% delle grandi aziende italiane ha sottostimato il numero delle risorse dedicate alla data science e questo ha ripercussioni negative sull’implementazione dei progetti di data analytics e, più in generale, sull’uso dei dati.

The Information Lab propone le due soluzioni, Tableau e Alteryx, che combinate consentono di preparare i dati (pulirli e renderli omogenei) e poi analizzarli per produrre report facilmente interpretabili.

Tableau per diventare Data Rockstar

Tableau è un software di business intelligence sviluppato in USA per fare analisi dei dati e restituirli attraverso rappresentazioni grafiche di facile comprensione.

Si tratta di un tool per la data visual analytics che si connette a svariate tipologie di basi dati, ne verifica le connessioni e poi genera report con i quali tutti gli uomini di business possono interagire in modo immediato.

Il compito del reparto IT continuerà a essere quello di garantire sicurezza e precisione dei dati, oltre che a fissare le regole di accesso, ma poi in ciascuna divisione dell’organizzazione sarà possibile esplorare visivamente i dati e condividere i risultati ottenuti in risposta a specifici bisogni. È importante sottolineare che l’analisi visiva e le capacità di interazione assicurate da Tableau permettono di modificare i dati in modo istantaneo e di creare rappresentazioni differenti in risposta a interrogazioni fatte su uno stesso dato.

Diventare Citizen Data Scientist con Alteryx

Alteryx serve per preparare set di dati utili per fare data analytics, si occupa in pratica di garantire la data quality necessaria per poi elaborare report completi e aggiornati. È capace di fondere diverse tipologie di informazioni in modo da prepararle per gli strumenti di data visualization.

Nello specifico, Alteryx è una piattaforma tecnologica che si contraddistingue per un’elevata flessibilità, preziosa per rendere operativi modelli di analisi che generino risultati in termini di vantaggi competitivi. Avere a disposizione dati di qualità vuol dire infatti poter avere insight (ossia intuizioni originali sui dati) in poche ore e fruire di report dettagliati su cui poi prendere decisioni di business per essere tempestivi nelle risposte al mercato.

Alteryx Designer è la soluzione integrata nella suite complessiva che fa ETL (Extract, transform e load) cioè permette di accedere a dati provenienti da più fonti, dai fogli Excel alle applicazioni cloud, inclusi i dati geospaziali, ovvero quella mole di informazioni prodotte dai dispositivi mobile sempre più sfruttate per realizzare, per esempio, attività marketing mirate sul consumatore finale.

Clicca qui e scarica il White Paper: Guida ai vantaggi strategici di Alteryx per il marketer

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.