<< Back

Financial analytics, come guidare la ripresa nel manufacturing

Dopo un difficile 2020, per guidare la ripresa delle aziende, i CFO del settore manifatturiero vogliono avere una chiara visione di cosa realmente c’è nelle pipeline di vendita, negli ordini arretrati e negli ordini fatturati. Per ottenere questo risultato, possono avvalersi dei financial analytics, in modo da sfruttare la conoscenza e il valore nascosti all’interno dei dati presenti nei sistemi informativi aziendali. Solo a fronte di precise e dettagliate analisi, i CFO possono ottenere preziosi insight e quindi fornire al management suggerimenti per migliorare la gestione della supply chain e della produzione e indirizzare in modo più mirato gli sforzi di marketing e vendita. 

Perché i financial analytics sono importanti per il manufacturing 

Il settore manifatturiero è sottoposto a una costante pressione affinché ci sia un aumento della redditività in un mercato sempre più competitivo, in cui la differenziazione non è tanto legata ai prodotti creati o alle tecnologie utilizzate, quanto all’ottimizzazione dei processi aziendali. I financial analytics possono giocare un ruolo molto importante nel manufacturing. Considerati una sorta di “sottoinsieme” di Business Intelligence ed Enterprise Performance Management, hanno una connessione diretta con molteplici attività dell’organizzazione e, quindi, possono fornire diversi punti di vista sui dati finanziari, aiutando così a intraprendere azioni strategiche per migliorare le performance aziendali.  

Più in dettaglio, i financial analytics possono aiutare i CFO del manufacturing nella misurazione e nella gestione dei beni tangibili dell’azienda, come il denaro e le attrezzature. Consentono, inoltre, di avere una visione dettagliata dello stato finanziario dell’organizzazione e possono migliorare: 

  • il flusso di cassa;  
  • la redditività;  
  • il valore aziendale;  
  • la scelta di strategie decisionali; 
  • la definizione degli obiettivi futuri dell’azienda.  

Le molteplici esigenze del reparto finanziario e la richiesta di tempestive informazioni per il processo decisionale evidenziano che anche nel manufacturing c’è, oggi, la necessità dei financial analytics. E i progressi fatti dalla tecnologia consentono di implementarli in modo efficace. 

Come i financial analytics possono  guidare la ripresa 

In un mondo che è sempre più data driven, gli analytics sono uno strumento fondamentale per qualsiasi azienda che voglia rimanere competitiva. E i financial analytics, in particolare, possono aiutare a capire le prestazioni passate e presenti dell’azienda per prendere decisioni strategiche “informate” e non basate solo su sensazioni. Uno strumento che può risultare di particolare utilità in un periodo post pandemia, quando, per intraprendere la strada della ripresa, è necessario limitare al massimo gli errori. Ma come fare per avvalersene? Un primo passo è implementare alcuni financial analytics particolarmente critici per il manufacturing e che ogni azienda, a prescindere dalle dimensioni, dovrebbe sempre avere ben chiari. Vediamo quali sono. 

Analisi del flusso di cassa 

Il flusso di cassa è la linfa vitale del business, il denaro che serve per gestire l’organizzazione giorno per giorno. Avere una chiara comprensione del flusso di cassa è cruciale per misurare la salute del business. Questa particolare attività comporta l’uso di indicatori in tempo reale come il Working Capital Ratio e il Cash Conversion Cycle. È anche possibile prevedere il flusso di cassa utilizzando strumenti come l’analisi della regressione. 

Analisi della redditività del prodotto 

Affinché le organizzazioni rimangano competitive all’interno di un determinato settore, hanno bisogno di sapere quali attività stanno portando denaro e quali invece stanno facendo perdere denaro. L’analisi della redditività del prodotto può aiutare a stabilire sia la redditività di ogni prodotto in quanto tale che a effettuare un’analisi del business nel suo complesso. Questi analytics possono anche aiutare a ottenere insight sulla redditività in tutta la gamma di prodotti in modo da prendere decisioni migliori (dall’approvvigionamento delle materie prime alla produzione stessa) e proteggere il profitto e la crescita nel tempo. 

Analisi della redditività dei clienti 

Ogni azienda ha bisogno di differenziare i clienti che la fanno guadagnare da quelli che le fanno perdere denaro. La redditività dei clienti rientra tipicamente nella regola 80/20, dove il 20% dei clienti rappresenta l’80% dei profitti. Avendo ben chiari questi analytics, si è in grado di esaminare in modo dettagliato ogni tipo di cliente per ottenere informazioni finanziarie utili.  

Analisi predittiva delle vendite 

I ricavi delle vendite sono fondamentali per ogni azienda e un’accurata previsione ha implicazioni strategiche e tecniche essenziali per l’organizzazione. Un’analisi predittiva delle vendite implica l’elaborazione di un’ipotesi di vendita informata. Ci sono molti approcci per prevedere le vendite, come l’uso di analisi di correlazione o delle tendenze passate. L’analisi predittiva delle vendite può aiutare a prevedere e gestire i picchi e i cali del business. 

Adattarsi più facilmente ai trend 

I financial analytics sono uno strumento prezioso che ogni organizzazione del manufacturing, piccola o grande che sia, dovrebbe usare per misurare e gestire i suoi progressi di business. Implementati in modo adeguato, possono aiutare le aziende ad adattarsi più facilmente ai trend che influenzano le loro attività e, quindi, ad affrontare in maniera più organizzata la ripresa. 

New call-to-action

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.