<< Back

Tableau: Grafici Part to Whole

Benvenuti, questo blog è dedicato ai grafici Part to Whole, conosciuti anche come Breackdown of the Total. Vedremo i principali grafici utilizzati per questo scopo e cercheremo di capire qual è il migliore e più comprensibile per la rappresentazione delle proporzioni rispetto al totale. 

Ma cosa rende un grafico il migliore? Per rispondere a questa domanda ci baseremo su 3 principali requisiti che un grafico part to whole dovrebbe soddisfare per essere considerato un buon grafico:

  • Immediata comprensione delle dimensioni
  • Ordinamento gerarchico delle dimensioni
  • Possibilità di inserire dettagli aggiuntivi

Per la rappresentazione dei grafici ho utilizzato il file Sample-EU Superstore presente nella My Repository di Tableau 2019.1 (o della versione che utilizzate), relazionando le Sales totali alle Regions.

Pie Chart

Il grafico a torta è un grafico circolare che fornisce la rappresentazione di dati in base all’ampiezza degli angoli degli spicchi di cui è formato. Per costruire un grafico a torta abbiamo bisogno di una measure, che delimiterà l’ampiezza degli angoli, e di una dimension per il dettaglio degli spicchi.

Pie Chart

Figurare a grandi linee ciò che il grafico rappresenta è relativamente semplice, risulta più complesso, però, capire ciò che i dati, così rappresentati, dovrebbero descrivere.

Il Pie Chart è un buon grafico?

  • Immediata comprensione delle dimensioni: il pie chart non consente di capire la relazione delle grandezze dei diversi spicchi . Sono state più consistenti le sales nella regione North o nella South? Non è possibile rispondere con precisione
  • Ordinamento gerarchico delle dimensioni: le dimension non sono ordinate, la disposizione è casuale
  • Possibilità di inserire dettagli aggiuntivi: questo tipo grafico presenta l’opzione di inserire dei livelli maggiore di dettaglio, questo però renderebbe il grafico ancora più complesso alla lettura, meglio utilizzarlo per comparare dimension poco numerose

Donut Chart

Il grafico a ciambella è una variante del grafico a torta, nel quale il centro della circonferenza è oscurato in onore di un dettaglio aggiuntivo che può essere inserito all’interno. Per il tutorial su come costruire un Donut Chart su Tableau, clicca qui.

Donut Chart

Il Donut Chart è un buon grafico?

  • Immediata comprensione delle dimensioni: il Donut Chart, nonostante consenta di capire meglio le dimensioni rispetto al Pie Chart (eliminando il centro, infatti, si ha più consapevolezza delle dimensioni degli spicchi poiché posso essere viste come barre disposte in cerchio), non consente ancora di identificare bene e con precisione il rapporto tra le diverse grandezze
  • Ordinamento gerarchico delle dimensioni: le dimension non sono ordinate, la disposizione è casuale
  • Possibilità di inserire dettagli aggiuntivi: questo grafico presenta l’opzione in tableau di inserire dei dettagli come il totale o altre informazioni utili nella visualizzazione

Tree Map

Il grafico Tree Map rappresenta attraverso dei rettangoli la proporzione dei dati, la loro dimensione è data dalla measure, il colore e i diversi sotto rettangoli rappresentano i dettagli che si vogliono visualizzare.

Tree Map

Il TreeMap è un buon grafico?

  • Immediata comprensione delle dimensioni: la Tree Map non consente di comprendere le dimensioni delle categorie in relazione tra di loro. Le sales nella region North sono maggiori di quelle nel South? Non è possibile rispondere con precisione
  • Ordinamento gerarchico delle dimensioni: i diversi rettangoli sono gerarchicamente ordinati in maniera decrescente dall’alto verso il basso e da destra verso sinistra
  • Possibilità di inserire dettagli aggiuntivi: questo grafico presenta l’opzione in tableau di inserire dei dettagli aggiuntivi, come sottocategorie, per meglio articolare la visualizzazione. Necessario assicurarsi di non inserire troppi dettagli, altrimenti i rettangoli in basso a destra risulteranno di difficile lettura

Bar Chart

Il grafico a barre è uno dei metodi più utilizzati per la facile comparazione delle grandezze.
Le diverse Region sono rappresentate da tre diverse barre, le altezze di queste sono dettate dalla somma delle sales.

Bar Chart

Il Bar Chart è un buon grafico?

  • Immediata comprensione delle dimensioni: il grafico a barre a primo impatto consente di avere un’idea delle dimensioni delle Sales nelle diverse Region, relazionandole anche tra di loro
  • Ordinamento gerarchico delle dimensioni: attraverso la funzione sort di Tableau, è possibile ordinare i dati in maniera crescente o decrescente
  • Possibilità di inserire dettagli aggiuntivi: questo grafico presenta l’opzione di inserire dei dettagli aggiuntivi, come sottocategorie, per meglio articolare la visualizzazione

In conclusione, i grafici part to whole che Tableau ci mette a disposizione risultano essere molto eterogenei tra di loro.

Il grafico migliore a livello di bontà di visualizzazione dei dati risulta essere il Bar Chart, ma ricordiamo che con una buon uso della formattazione, tutti possono essere utilizzati!

Grazie per aver letto questo blog!

Potete inoltre seguirmi su Twitter, LinkedIn e Tableau Public.

Download Tableau      Iscriviti alla newsletter 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.