<< Back

Release di Tableau 10.3

Come per il release della versione 10.2; anche per il rilascio di Tableau 10.3, noi di The Information Lab, vogliamo essere tra i primi a commentare ed introdurre gli aggiornamenti apportati al nostro programma di Data Analisi preferito.

Iniziamo dagli aggiornamenti di carattere generale:

  • Data-Driven Alert:

    Con la  nuova versione di Tableau, su Server sarà possibile creare degli avvisi (ex. alert sulle performance) che possono interessare noi stessi o tutto il nostro team;

  • Web Authoring

    E’ stata migliorata anche la fase di Web Authoring, adesso sarà possibile creare degli Story Point o pubblicare “embedded data source” direttamente dal vostro browser. Sarà possibile inoltre creare un Drill Up su assi continui o cambiare il modo di visualizzazione delle mappe, modificare il formato dei numeri o la creazione dei bins.

  • Story Points Navigator

    Siete utilizzatori delle modalità Story??? Non vi piacevano i caption rettangolari??? Con la versione 10.3 è stato introdotto un nuovo navigatore a “punti” nella modalità story (a mio avviso più elegante).

  • Aggiornamenti Mobile

    Non sapevate che è disponibile una app per Android di Tableau Mobile? Ottimo (adesso sì)!!!
    Con la nuova versione di Tableau 10.3 sarà possibile cambiare più facilmente il site al quale siete collegati, o ancora impostare (grazie ad una barra all-inclusive) tutte le viz che volete direttamente in App. Nel caso non utilizzaste Tableau Mobile, ma guardate una viz su un web browser mobile, comparirà un piccolo banner che ci manderà direttamente al link di Tableau Mobile App, in modo da ottimizzare la nostra esperienza Tableau Mobile; ultimo ma non ultimo cliccando un link sarà possibile collegarsi da Tableau Mobile direttamente alle nostre viz su Tableu Online.

Finite le news di carattere generale. Proseguiamo con gli aggiornamenti specifici.

Accesso facilitato al programma

Per rendere Tableau sempre più user friendly e più veloce  la visualizzazione dei nostri dati, Tableau dalla nuova release usa il Machine Learning per suggerirci quali sono all’interno del database le tabelle o le join migliori da utilizzare.

Per effettuare delle migliorie a tutto tondo, oltre che il sistema di Join, è stato migliorato anche il sistema di Union di Tableau; in quanto è stato ampliato il numore di database che supportano questo tipo di connessione in Tableau, , ovvero i database provenienti da: Aster, Cloudera Hadoop, Greenplum, IBM DB2, IBM Netezza, SybaseASE e SybaseIQ.

Ma la cosa più straordinaria (a mio avviso), è l’introduzione di nuovi connettori.

Tutti sappiamo che cos’è un file .pdf??? Perchè vi chiedo questo??? Ci siete arrivati??? Ebbene si,

Con la versione 10.3 è stato introdotto il connettore PDF, per analizzare e visualizzare file importati da tabelle PDF. Oltre al connettore cui sopra, sono stati introdotti i connettori ad Amazon Athena, MongoDB BI, Microsoft OneDrive, ServiceNow ITSM e Dropbox; senza dimenticare gli aggiornamenti ai connettori JSON (Tableau analizza interi file JSON e trova uno schema, in modo da avere risultati sempre più dettagliati, anche durante la creazione degli extract).

Visualizzazioni senza sforzo

Le capacità di Tableau di rispondere alle nostre domande in fase di analisi, sono aumentate, come?

  • Selezionando delle categorie direttamente dal tooltip,sarà possibile capire al meglio le relazioni all’interno del nostro database;
  • I filtri sulle date sono settate automaticamente all’ultima data;
  • Dimensionalizzazione dei workbook in dashboard in modo che abbiano tutte le stesse dimensioni.
  • sarà possibile osservare dati geospaziali più dettagliati; sono stati aggiornati infatti, i codici aeroportuali, i nomi delle regioni francesi e sono stati aggiunti i poligoni dei codici postali della Nuova Zelanda;
  • Filtri sulle Table Calculation, è possibile dalla nuova versione di Tableau 10.3 controllare quando le Tablea Calculation sono applicate attraverso il menù dei filtri.

Funzionalità Enterprise

Voglio concludere il blog su Tableau 10.3, parlandovi delle funzionalità enterprise che sono state aggiunte; ovvero la possibilità di creare delle schedulazioni personalizzate per le sottoscrizioni in Tableau Online.

Sono stati effettuati poi degli aggiornamenti sulle funzionalità API. Infatti sono state introdotte funzioni legate al REST API e quindi la possibilità di aggiungere o rimuovere dei tag sui data source. Sempre sfruttando i REST API, è possibile cambiare site(o creare liste di site)  su Tableau Server più agevolmente. Utilizzando invece i JavaScript API, sono stati implementati i controlli di Undo e Redo.

In Tableau Server è stato implementato un sistema di Query Caching automatico (da Tableau Server ci si può connettere ora ad Extract) in seguito al refresh degli extract; in questo modo Tableau può svolgere dei servizi di pre-cache delle queries per tutte le views del workbook, in modo da migliorare le performance del sistema.

Abbiamo capito che gli sviluppatori di Tableau, hanno in tutto e per tutto migliorato le performance del software. Non paghi, hanno anche migliorato la sicurezza dei nostri dati, come? Attraverso l’introduzione di Tableau Bridge. Tableau Bridge, crea una connessione sicura tra Tableau Online ed il dato, aggirando il Firewall. Tableau Bridge, permette quindi di utilizzare soluzionei SaaS.

Come sempre, vi ringrazio per aver letto il mio articolo. Vi prego di lasciarmi un feedback positivo (o negativo) in commento.

Potete leggere altri miei articoli da qui.

Seguitemi su Twitter, Linkedin e Tableau Public.

 

 

Emanuele Elfieri

Consultant - Milano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.