Insights / Blog

Data Exploration: Cos’è e perché scegliere Alteryx

Data Exploration: Cos’è e perché scegliere Alteryx

Si sente spesso parlare di Data Exploration, un concetto di per sé semplice ma che si compone di diverse attività che, se affrontate senza cognizione di causa o con il tool sbagliato, possono facilmente portare a risultati mediocri e addirittura a prendere decisioni del tutto sbagliate, sfociando in maggiori costi per il business. Vediamo brevemente cos’è la Data Exploration e perché Alteryx può essere il tool giusto da utilizzare.

Cos’è la Data Exploration?

Innanzitutto, per Data Exploration si intende il processo di analisi dei dati per scoprire informazioni nascoste, tendenze e pattern all’interno dei dati aziendali. Questa fase è fondamentale per prendere decisioni informate e strategiche. Un CFO, ad esempio, ha la necessità di avere completa fiducia nei dati finanziari a cui accede per guidare la crescita e la stabilità finanziaria dell’azienda. Affinché ci sia fiducia, i dati devono passare per una fase di “esplorazione”, in cui ci si rende conto di quali informazioni si hanno a disposizione, qual è il livello di dettaglio e quali sono le domande a cui è possibile rispondere grazie ad essi.
Questa fase è importante anche per assicurare un certo livello di Data Quality ed evitare di ritrovarsi con delle previsioni basate su dati sporchi, e quindi poco affidabili.

Come funziona la Data Exploration

Tipicamente la Data Exploration segue 3 step:

  1. Comprensione delle variabili

La base per qualsiasi analisi dei dati è la comprensione delle variabili in gioco. Uno sguardo veloce ai nomi delle colonne di ogni database è un buon punto di partenza, per passare poi ad un’analisi più puntuale del Data Catalogue, della descrizione dei campi e dei metadati, in modo da arrivare ad avere una visione di insieme e fare un primo assessment sui dati a disposizione.

  1. Identificazione di eventuali outlier

Le anomalie o gli outlier, se non gestiti, possono sporcare e distorcere la realtà presentata da una base dati, per cui è molto importante identificarli subito. Attraverso un istogramma, un box plot o un grafico a dispersione, ad esempio, si può vedere se ci sono punti (dati) che si discostano notevolmente dagli altri; con lo Z-score (indicatore che esprime il numero di deviazioni rispetto alla media) si può capire quanto un punto si allontana dalla media. Questi outlier possono poi essere investigati, sistemati o ignorati dall’analista. È importante, però, identificarli e prenderne nota.

  1. Verifica di pattern e relazioni

Visualizzare i dati in modi diversi può aiutare a identificare ed esaminare i pattern e le relazioni tra le diverse variabili. Poniamo il caso che si abbiano a disposizione i dati di diverse filiali (o negozi) e che si conosca, per ognuna di esse, la posizione, il numero di clienti, la tipologia di prodotti gestiti e il reddito pro capite. Se si sta pensando di aprire una nuova filiale, per fare una stima accurata delle potenziali vendite bisogna essere consci di quali variabili devono essere incluse nel modello predittivo e quali, invece, è meglio ignorare in quanto non significative.

4 Motivi per cui scegliere Alteryx per la Data Exploration

Ora che si è compresa l’importanza della Data Exploration, è il momento di esaminare perché Alteryx potrebbe essere la scelta giusta per il tuo business:

  1. Facilità d’uso

Alteryx è noto per la sua interfaccia utente intuitiva che non richiede competenze di programmazione avanzate. Questo significa che un analista parte del team finanziario, ad esempio, può iniziare a utilizzare Alteryx rapidamente, senza una curva di apprendimento ripida e senza dover passare dai colleghi dell’IT per ogni minima richiesta. Rispetto ad un foglio Excel, con Alteryx si ha una visione di più alto livello dei dati, con la possibilità di scendere nel dettaglio quando serve.

Da non sottovalutare l’effetto visivo, che aiuta a identificare facilmente dove e quali operazioni vengono effettuate già a prima vista. Cosa molto più complicata in un codice scritto, ad esempio, in Python o R.

  1. Automatizzazione dei processi

Alteryx offre un’ampia gamma di strumenti di automazione che semplificano il processo di Data Exploration. Ad esempio, è possibile automatizzare le attività di estrazione, pulizia e trasformazione dei dati, risparmiando tempo prezioso. È inoltre possibile aggiungere degli alert personalizzati per rimanere sempre aggiornati sullo stato delle attività.

  1. Integrazione con altre piattaforme

Alteryx è progettato per integrarsi con molte altre applicazioni aziendali, consentendo un flusso di lavoro fluido tra le diverse funzioni aziendali. Il tool permette, infatti, di creare dei flussi Alteryx collegati a molteplici database aziendali, integrare i dati con informazioni importate dai file Excel, da altri database o dal web (es.: tramite richieste API). Tutto all’interno di un unico ambiente.

  1. Scalabilità

Indipendentemente dalle dimensioni dell’azienda, Alteryx può adattarsi alle relative esigenze. Si può iniziare con un piccolo progetto e scalare man mano che si cresce. Oppure, si può creare un modello predittivo che considera solo alcune variabili e aggiungere via via nuove informazioni rilevanti.

In conclusione, la Data Exploration è fondamentale per qualsiasi business e Alteryx si presta molto bene a questo processo proprio perché è estremamente user-friendly, pur offrendo tantissime funzionalità complesse che richiederebbero competenze informatiche elevate per essere replicate.

 

 

Sin categoría
Snowflake Data Types

Snowflake Data Types: quali sono i formati supportati?

Snowflake offre un insieme ricco e versatile di data types, pensati per gestire un’ampia gamma...

Snowflake
importazione dei dati

Importazione dei dati: come fare data ingestion grazie a Snowflake

L’importazione dei dati è sempre più essenziale per le moderne attività aziendali data-oriented. La data...