<< Back

Tableau: Creare un Bump Chart

Le vie di Tableau sono infinite, e quando lo “Show Me” non ci viene in soccorso con un tipo di grafico standard con il quale visualizzare i nostri dati, bastano davvero pochi passaggi per arrivare al tipo di visualizzazione che ci eravamo prefissati.

Nello specifico, andremmo oggi a vedere come creare un “Bump Chart“, opzione non presente tra i grafici preimpostati di Tableau, ma sicuramente utilissima per andare a visualizzare le variazioni nel tempo di dati ordinati per “rank”, come ad esempio la posizione in classifica di una determinata squadra nel corso del campionato calcistico o la classifica dei prodotti “Top Seller” di un’azienda nel corso di un triennio.

Scelta del Database

Per andare a creare un “Bump Chart“, ci serve innanzitutto un database che contenga al suo interno informazioni relative all’evoluzione di una determinata dimensione nel tempo in base ad una specifica misura.

Fingiamo ad esempio di essere il board turistico di San Marino e che, a partire dal 2015, abbiamo chiesto ad una “giuria” di turisti russi di dare un voto a ciascuno dei nove Comuni presenti sul territorio in base all’accoglienza. Per ogni anno avremo dunque una “classifica” delle nove cittadine in base al voto ottenuto e vogliamo andare a rappresentarle graficamente evidenziando eventuali “cambiamenti” di posizione anno dopo anno.

SCARICA IL DATABASE: sanmarino

Come procedere

Per prima cosa, dopo aver caricato il database in Tableau Desktop, assicuriamoci che tutte le città siano elencate all’interno della stessa colonna e ripetute un numero di volte in base agli anni presi in esame. Nel nostro database, assicurati di “pivottare” tutte le nove colonne appartenenti ad ogni singola città in modo da ottenere il seguente risultato:

Assicurati che i tuoi dati siano ordinati correttamente

Spostiamoci sullo sheet di lavoro e procediamo in questo modo:

  • Scegliamo “Line” nel menu dei “Marks”
  • Trasciniamo l’anno (Discreto) nelle colonne
  • Portiamo il rank nelle righe
  • Trasciniamo la città nel colore
  • Considerando che stiamo parlando di una classifica, graficamente sarà più appropiato avere il rank “1” in cima al grafico mentre il rank “9” nella parte inferiore. Per riuscirci, clicchiamo destro sull’ asse dei Rank, selezioniamo “Edit Axis” e scegliamo l’opzione “Reversed”.

Otterremo il seguente risultato:

Bump Chart - Primo Step

Il grafico ottenuto evidenzia il trend di Ranking per ciascuna città dal 2015 al 2019.

Tuttavia, un “Bump Chart” che si rispetti mette in evidenza ogni singola posizione della classifica nel corso degli anni con un mark ben evidente. In questo modo, sarà molto più semplice individuare con lo sguardo i movimenti all’interno della classifica di ogni singola città.

Per ottenere questo risultato, dovremo andare a creare un Dual Axis fra il primo grafico ed un secondo grafico che posizioni delle shapes (circolari o quadrate, a seconda del gusto) che identifichino per ogni anno la posizione in classifica di ogni città.

Procediamo nel seguente modo:

  • Trasciniamo nuovamente “Rank” all’interno delle colonne, ottenendo così lo stesso grafico ripetuto due volte
  • Dal menu dei “Marks”, selezioniamo il secondo grafico creato e cambiamo l’impostazione da “Line” a “Shapes” e scegliamo il cerchio.
  • Assicuriamoci di impostare l’asse dei “Rank” in Reversed come il primo grafico
  • Dalle righe, clicchiamo destro sul secondo “Rank” e selezioniamo “Dual Axis”
  • Trasciniamo “Rank” sulla Label del secondo grafico, assicurandoci di impostare l’allineamento centrato (sia orizzontale che verticale)

Il risultato finale è il seguente:

Bumpchart - Step 2

Una volta arrivati a questo punto, il nostro “Bump Chart” è pronto. Basta solamente migliorare graficamente qualche aspetto (ad esempio, possiamo pensare di ingrandire i cerchi attraverso l’opzione “Size” dei “Marks” e trascinare “Città” nella “Label” del primo grafico per eliminare la leggenda sulla destra) e la nostra Viz sarà pronta.

Bump Chart - Risultato Finale

(N.B. : Non sempre all’interno di un database è già disponibile il “Rank” di una specifica misura. Nel nostro caso abbiamo già le città ordinate secondo una specifica classifica per anno… Ma cosa sarebbe successo se al posto del “Rank” avessimo avuto il [Punteggio] “nudo e crudo” ottenuto?

In questo caso, prima di poter procedere avremmo dovuto creare una calculation che andasse ad attribuire una classifica delle città in base al [Punteggio] ottenuto:

Nome della Calculation: Rank

Calculation: RANK (SUM[Punteggio], ‘desc”)

Una volta impostata la calculation, saremmo stati in grado di procedere esattamente con gli stessi steps nell’esempio.)

Spero di esservi stato di aiuto, continuate a leggere i nostri blog!

Potete inoltre seguirmi su Twitter, Linkedin e Tableau Public.

Download Tableau      Iscriviti alla newsletter 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.